Cavolo verza e finocchi in padella



Oggi prepareremo un contorno che appartiene all'antica tradizione della cucina italiana; pensate: questa ricetta ha molti secoli, e nella sua semplicità è racchiuso il segreto del suo sapore.
Stiamo parlando di una padella di cavolo verza e finocchio, a cui non va aggiunto nessun altro ingrediente, tranne olio e sale!

Cominceremo con lo scegliere un paio di bei finocchi grandi, sodi e freschi. Toglieremo loro il ciuffetto verde e le prime grandi foglie, poi li laveremo per bene sotto un getto d'acqua corrente, staccheremo le foglie una ad una e le taglieremo a julienne, ricavando strisce di circa mezzo centimetro di larghezza.
Una volta ridotti a julienne i finocchi, trasferite le strisce in un colapasta e lavatele.


Facciamo la stessa cosa con un cavolo verza (o cappuccio): eliminiamo le prime foglie, lo laviamo e inizieremo a tagliuzzarlo molto finemente, avendo cura di realizzare delle striscioline di dimensioni simili tra di loro, così cuoceranno tutte allo stesso livello, senza sorprese.


Sciacquiamo bene anche le fettine di cavolo, eliminando le parti bianche e dure del gambo, e infine mettiamo cavolo e finocchio in padella con un po' d'olio extra vergine d'oliva. E' importante che le verdure siano ancora gocciolanti d'acqua (ma non troppo!), che servirà alla nostra cottura.
Ancora è presto per aggiungere il sale, quindi copriamo con un coperchio e lasciamo andare 10 minuti a fuoco medio, rigirando un paio di volte.


Col passare dei minuti e grazie anche al coperchio, il vapore inizierà ad appassire le verdure. Adesso dovranno perdere quasi tutta la loro acqua, quindi lasceremo cuocere ancora col coperchio, prestando attenzione e rigirando almeno ogni 5 minuti. Una volta che il tutto avrà ridotto il proprio volume potremo aggiungere il sale, che "aggiusteremo" nel corso della preparazione, assaggiando di tanto in tanto il piatto.


Il vostro contorno sarà pronto quando le verdure avranno acquistato un bel colore ambrato e un ottimo profumino avrà invaso la vostra cucina!




Questo piatto accompagna divinamente piatti a base di carni e salumi ed è possibile gustarlo anche freddo! Buon appetito! :D


Ti è piaciuta questa ricetta? Allora segui Il Culinario anche su Facebook e Twitter!


Share on Google Plus

Ti potrebbero interessare anche:

    Blogger Comment
    Facebook Comment

8 commenti :

  1. Genuina, semplice e sana....ottima ricetta!!!!

    RispondiElimina
  2. Genuina! Ecco la parola esatta, grazie Alice! Anche quei meravigliosi babà che ho visto sul tuo blog sono da urlo! Alla prossima :D

    RispondiElimina
  3. Mi associo ai vostri giudizi: cerchiamo di mangiare sano stiamo tutti meglio!
    A presto

    RispondiElimina
  4. Ben detto Dede! Dopo gli ennesimi scandali alimentari mi fido sempre di meno...

    RispondiElimina
  5. Sto preparando le verdure come in questa tua ricetta, ed il profumino che gira per casa promette bene!!!!!
    Come già scritto in un mio commento precedente questa ricetta mi è piaciuta molto , tanto da replicare dopo pochi giorni dal tuo post!
    Complimenti!!!!

    RispondiElimina
  6. Bhè se una ricetta viene preparata anche una seconda volta, allora significa che è stata apprezzata davvero! Grazie Alice! :D

    RispondiElimina
  7. Ciao, non conoscevo questa ricetta, mi ha colpito per la semplicità e la cura con cui l'hai presentata, finocchi e cavolo in questo momento dell'anno non mancano nella mia dispensa, la proverò :-) Lucy

    RispondiElimina
  8. Ciao Lucy,
    è una ricetta strettamente consigliata, e poi siamo nel periodo giusto!
    Sono passato dal tuo blog, bellissimo! Adesso mi unisco ai tuoi lettori fissi, ciao! :)

    RispondiElimina